Da quest’estate vi proponiamo un nuova avventura.

Si tratta di un anello di 350 chilometri, che in 23 tappe tocca 46 comuni.

Il tracciato, si sviluppa su un’altitudine compresa tra i 500 e i 1900 metri è praticabile quasi tutto l’anno,  è perfetto per gli sportivi ma si presta anche alle famiglie o a chi vuole camminare con calma alla scoperta non solo di boschi, torrenti, cascate, laghi e sentieri ma anche di borghi, cultura, artigianato cucina e tradizioni valdolstane.

ALCUNE TAPPE SI POSSO PERCORRERE ANCHE IN MTB/e-BIKE o a cavallo.

Ogni tappa richiede circa 4-6 ore di cammino potete trovarle tutte qui:  https://www.lovevda.it/it/sport-estate/escursionismo/cammino-balteo

Abbiamo percorso la tappa n°1 e la tappa n°3 per raccontervele!

TAPPA 1 Pont-Saint-Martin – Lillianes

Il monumentale ponte romano di Pont-Saint-Martin segna l’ingresso in Valle d’Aosta e l’inizio del Cammino Balteo, da qui si raggiunge il villaggio di Perloz alla  scoperta del suo borgo medievale e del santuario di Notre-Dame-de-La-Gardeche, si prosegue attraversando il ponte di Moretta per proseguire alla volta di Lillianes col suo elegante ponte settecentesco sulle due sponde del torrente Lys.

Questa prima tappa non è percorribile in MTB.

(Per mancanza di tempo non abbiamo percorso la TAPPA2 Lillianes – Fontainemore)

TAPPA 3 Fontainemore – Donnas

Inizialmente il sentiero percorre la destra orografica del Lys, sale poi  attraversando un fiabesco bosco di castagni per raggiungere il villaggio di Chemp, un vero e proprio museo a cielo aperto dove si possono scovare le sculture di Angelo Bettoni e di altri artisti che hanno deciso di lasciare qui un segno del loro passaggio.

Da qui si riprende la discesa verso Perloz per  raggiunge lo storico borgo medievale di Donnas, nato sull’antico percorso della strada romana delle Gallie.